Pag: Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 [13] 14 15 16 17 18 19 20 Next

a chi appartengono le nuvole?!

18/02/2011

Aderisco

 

Oggi sulla Terra un miliardo e trecento milioni di persone

non ha accesso all’acqua potabile.

Nel giro di pochi anni saranno tre miliardi.

Abbiamo costruito un mondo in cui pochi hanno tutto e moltissimi non hanno nulla.

Un mondo in cui la ricerca del profitto mette a rischio le risorse naturali.

Fino a minacciare la stessa sopravvivenza della vita sul pianeta.

L’acqua è fonte di vita. Senza acqua non c’è vita.

L’acqua è pertanto un bene comune dell’umanità, irrinunciabile e che appartiene a tutti.

Il diritto all’acqua è un diritto inalienabile: per questo l’acqua non può essere proprietà

di nessuno, bensì bene condiviso equamente da tutti.

Le grandi multinazionali si stanno impossessando dell’acqua, in ogni parte del mondo.

Vogliono trasformarla in merce e guadagnarci sopra... Tutti assieme dobbiamo impedirlo.

Tutti assieme dobbiamo fermare la privatizzazione dell’acqua.

Lottare contro la privatizzazione dell’acqua è una battaglia di civiltà.

Ci riguarda tutti, cittadini, politici, donne e uomini d’arte e di cultura.

Riguarda i popoli. Riguarda le generazioni che verranno. Il nostro futuro.

Anche in Italia l’acqua è al centro dei tentativi di privatizzazione.

E, come dappertutto nel mondo, anche qui le popolazioni si oppongono.

Dicono basta. Dicono che bisogna cambiare. Lo dicono in tantissimi.

E hanno scritto una legge d’iniziativa popolare.

Una legge per dire che l’acqua è un bene comune e un diritto umano universale.

Una legge che toglie l’acqua dal mercato e la restituisce alla partecipazione delle comunità.

Una legge che sta girando l’Italia. Una legge che chiede a tutti una firma.

Io ho deciso di metterla.

 


Leonardo's last supper

10/12/2010

Inaugurato a NY il visionario progetto di Peter Greenaway. avete tempo fino al 6 gennaio se siete dalle parti di New York naturalmente, il progetto è arricchito da un "prologo" molto coinvolgente rispetto al progetto iniziale proposto a Palazzo Reale di Milano qualche anno fa. anche perchè lo spazio lo permette:  http://www.armoryonpark.org/

 

 


Urban Painting

02/10/2010

Per chi è nella zona, segnalo un'altra esposizione in cui saranno presenti alcuni miei lavori,

al Castello Visconteo di Trezzo sull'Adda, dal 2 Ottobre al 1 Novembre 2010.

http://www.urbanpainting.info/

al sito, tutte le foto e indicazioni sull'iniziativa.

 


Vestigia del Futuro

13/09/2010

Arte al tempo della Crisi... Dopo "Il Colore dei Soldi" e "SummerTime", a confrontarsi con questo tema - in occasione della Biennale Architettura - è Marco Teatro, artista già proposto a Venezia con successo da Giudecca 795.
Una finestra sul mondo, con una critica in chiave ecologista che costituisce una ulteriore tappa nel lavoro di ricerca artistica ed umana di questi anni per l'artista milanese.
"Vestigia del Futuro" è una visione: "Lo spazio, il tempo, la materia colonizzati dall'antropizzazione, in un inutile lotta contro l'entropia" la descrive Teatro - Una crisi prima di tutto mentale e sociale, dove gli uomini si ostinano a guardare dalla parte sbagliata perché il perpetuo terrore di vedere la realtà sta facendo perdere anche le capacità cognitive. La percezione di crisi pilotata dai mass media, caratterizza un mondo in realtà in ipersviluppo mondiale, in cui per la prima volta oltre un miliardo di abitanti del pianeta sta raggiungendo un benessere che fino a pochi decenni fa era esclusiva dell'occidente; per questo motivo il disagio percepito è prima di tutto dei paesi occidentali, non abituati a tanta concorrenza.
Questo sta avvenendo tramite il sistema economico attuale, lo stesso che per un secolo ha messo in ginocchio una parte consistente del pianeta e soprattutto ha divorato le risorse naturali e portato sull'orlo del baratro l'ecosistema di un pianeta che ci appare improvvisamente piccolo.".
La rassegna "Ma... Cos'è Questa Crisi?" proseguirà fino al 20 Novembre con novità in esclusiva, mostre ed incontri.